Le nostre radici

Alla fine degli anni Cinquanta, in Italia, un piccolo gruppo di docenti, genitori e professionisti, interessati alla formazione dei giovani, venne incoraggiato da san Josemaría Escrivá, il fondatore dell'Opus Dei, a dar vita ad un'iniziativa a favore degli studenti universitari, soprattutto di quelli fuori sede e stranieri che, in quegli anni cominciavano ad aumentare sensibilmente di numero. Lo stesso san Josemaría aveva cominciato il suo lavoro pastorale - nella Spagna degli anni Trenta e Quaranta - promuovendo, tra l'altro, delle residenze per studenti.

E così, stimolati da quell'incoraggiamento e da quell'esempio, il gruppo dei promotori decise di dar vita a un ente di natura civile, la Fondazione Rui, destinato a promuovere e gestire Collegi universitari: era maturato in loro anche il desiderio di dare nuova vita ad una antica istituzione - quella dei Collegi per studenti - che tanto aveva contribuito in passato al prestigio e all'universalità del mondo accademico italiano.

I promotori della Fondazione Rui, sempre ispirandosi all'insegnamento del Fondatore dell'Opus Dei, vollero che quei nuovi Collegi universitari fossero caratterizzati, per un verso, dal clima amichevole e familiare, e per l'altro, da una ricca offerta formativa in grado di integrare la preparazione disciplinare e specialistica lungo le più diverse linee di crescita umana, relazionale, culturale e professionale.

Inoltre, se a tutti gli ospiti dei Collegi si chiede un serio e costante impegno nello studio, a coloro che liberamente lo desideravano vengono offerte anche delle opportunità di formazione cristiana imperniate sul tema cardine dello spirito dell'Opus Dei: la santificazione in mezzo al mondo, mediante il lavoro professionale ben fatto.

Anche oggi i promotori della Fondazione Rui continuano a chiedere alla Prelatura dell'Opus Dei un aiuto per mantenersi coerenti con quella iniziale scelta formativa. Tale aiuto da parte della Prelatura si attua praticamente nella messa a disposizione di cappellani per ciascun Collegio e nel garantire moralmente l'orientamento cristiano dell'attività.

Privacy Policy