a cura di Giuseppe Scaratti, Vincenzo Arborea, Maria Cinque

A partire dal caso delle residenze della Fondazione Rui, si propongono indicazioni a supporto dell'ipotesi di fondo: fare una buona valutazione dell'efficacia delle azioni formative complesse rappresenta un'opportunità per migliorare anche l'organizzazione.

di Cristiano Ciappei e Maria Cinque, FrancoAngeli Milano, 2014


Il tema delle soft skills, con limiti e potenzialità, rappresenta una riproposizione delle virtù in chiave contemporanea.  L'intento di questo testo - così come la strategia formativa della Fondazione Rui negli ultimi dieci anni - è quello di cavalcare questa opportunità inserendo il tema in un approccio in cui il ruolo guida viene assunto dalla sapienza e dalla saggezza. Insomma lo scopo è inserire le soft skills nel grande filone sapienziale che rappresenta il meglio che ogni cultura umana ha elaborato sull'arte di vivere. Un approccio non normativo, ma esortativo; non descrittivo, ma interpretativo; non positivistico, ma realista.

di Maria Cinque, Franco Angeli Milano, 2013

Cosa è il talento? È una prerogativa esclusiva di poche persone o è qualcosa che appartiene, secondo modalità diverse, a tutti? È solo una questione individuale e di tenacia nel perseguire gli obiettivi, oppure ci sono elementi, ambienti e contesti che possono favorire e promuovere lo sviluppo del talento? Scopo del libro è di 'entrare nel merito del talento', analizzandone componenti costitutive, effetti sociali e modalità di valorizzazione.

di Maria Cinque, Franco Angeli Milano, 2010.

Per essere creativi non sono sufficienti doti individuali, come l’immaginazione, l’ingegno e il talento, ma occorre anche la capacità di mettere in pratica le proprie idee, di produrre qualcosa di nuovo e utile per sé e per gli altri, restituendo così un senso etico e relazionale all’agire creativo. La creatività è un metodo, uno stile di vita, un 'abito' da acquisire: per questo si può anche insegnare. L'agire creativo produce intersezioni fra i saperi ed è al contempo uno strumento per migliorare l'apprendimento.

a cura di Massimo Tucciarelli e Federico Cassoli, Franco Angeli Milano, 2009.

Per gli studenti universitari, che si trovano in un periodo di preparazione al lavoro, il coaching fornisce la possibilità di integrare la preparazione teorica e tecnica con l’acquisizione di modalità proattive nell’affrontare i problemi e di modalità assertive nell’impostare le relazioni con gli altri. Il volume vuole essere uno stimolo per gli studenti universitari, ma anche per le istituzioni e i professionisti che volessero progettare iniziative di coaching, giovandosi del know-how che questa pubblicazione mette a disposizione.

Privacy Policy